Con grande gioia, Johnny Rea ha condiviso la foto che vedete in questo breve articolo sui propri profili social. Il sei volte iridato ha trascorso un weekend definito indimenticabile, tornando alle origini: il figlio Jake, dopo essersi cimentato più volte con la moto da cross, ha partecipato ad un evento agonistico.

Piccolino, occhialuto, carinissimo: il primogenito di casa Rea somiglia tantissimo al papà che, prima di lanciarsi nelle gare su asfalto, cominciò a correre su terra e fango. Salti, derapate, intraversate: il repertorio acquisito dal pluricampione SBK è utile pure oggi nelle manovre - vincenti - da compiere con la sua Kawasaki Ninja.

Ovviamente, è troppo presto per pronosticare nel giovanissimo Tyler una carriera professionistica ma, tutto sommato, non sarebbe nemmeno male per lui. Di certo, un padre così avrebbe numerosi consigli da dispensare, a partire da come si deve far ruotare il polso destro.

SBK, l'importanza strategica di Lowes: in gioco futuro e carriera