Nonostante fosse ormai quasi certo da tempo, ora è ufficiale: le moto non potranno più gareggiare alla Pikes Peak International Hill Climb in Colorado. La comunicazione è arrivata direttamente dall'organizzazione della celebre cronoscalata statunitense, che ha quindi deciso di non permettere più alle due ruote di prendere parte all'evento in seguito a quanto accaduto nel 2019.

Nell'ultima edizione disputata, Carlin Dunne ha infatti perso la vita alla "Race to the Clouds" in sella alla Ducati a pochi metri dal traguardo e da una sicura vittoria, andata poi all'amico e rivale Rennie Scaysbrook su Aprilia, il cui record del percorso per quel che riguarda le due ruote resterà quindi imbattuto.

Road Races: Horst Saiger annuncia il ritiro dalle corse

Le parole degli organizzatori


Fred Veitch, presidente del consiglio orgnizzativo della manifestazione, ha così commentato la decisione: "Le moto hanno fatto parte della nostra storia fin dal 1916, risultando sempre emozionanti ma, al tempo stesso tragiche per i partecipanti e anche per i fan. Non è stato facile escluderle ed è una decisione che abbiamo dovuto prendere a malincuore, ma crediamo che possa essere la miglior soluzione in questo momento".

MotoGP: e se Vinales avesse voluto fare come Kocinski?