“Le gare su strada? Sono pericolose se prese nella maniera sbagliata… non sembra ma considerando che c’è molto più pericolo che in pista bisogna farle con la testa… anche se da fuori sembriamo tutti dei pazzi”, ha detto Stefano Bonetti, che quest’anno è stato il primo italiano ad aggiudicarsi la leggendaria North West 200, in Irlanda.

"Il meteo inclemente in Inghilterra? Ci si abitua… sai che c’è tanto vento, che c’è umido… Al Tourist Trophy quest’anno sono andato abbastanza bene: sesto posto nella Light e quindicesimo nella Superbike, migliorando il mio record italiano, e quarto dei piloti privati…”

Non perderti l’intervista integrale con Stefano Bonetti, guarda il video qui sotto!