SSP300, Sabatucci: “Difficile fare pronostici, ma voglio riportare l'Italia in alto”

SSP300, Sabatucci: “Difficile fare pronostici, ma voglio riportare l'Italia in alto”

Ospite al nostro stand, Kevin ha parlato della difficile stagione 2021 e di ciò che si aspetta per il 2022, in cui proseguirà in Supersport 300 puntando alle posizioni di vertice: ecco che cosa ci ha detto

Il pilota del mondiale Supersport 300 Kevin Sabatucci è stato uno degli ospiti del nostro stand ad EICMA. Il 22enne italiano è reduce da una stagione iniziata con la Yamaha R3 e conclusa invece con un ritorno al team GP Project e, quindi, alla Kawasaki Ninja 400. Il numero 85 ce l'ha raccontata, esponendoci anche le proprie ambizioni ed aspettative per il 2022, in cui correrà nuovamente nella classe entry level delle derivate dalla serie.

EWC: Calia e Saltarelli pronti a puntare in alto nel 2022

Pronto alla grande lotta della 300


Ormai tra i più esperti della categoria, Kevin non si è sbilanciato sul prossimo anno, consapevole della grande sfida che lo attende: “Ammetto di non voler fare pronostici, perchè in una classe come la Supersport 300 è davvero difficile comprendere i valori in campo e so già che ci sarà una grande lotta nelle posizioni di vertice. Correre di nuovo con GP Project, però, rappresenta una sorta di ritorno a casa e non vedo l'ora di cominciare”.

Per saperne di più sulla stagione da poco conclusa e sugli impegni del 2022 di Kevin, guarda la nostra intervista completa.

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi