Moto3, Riccardo Rossi: “Non ho l’esperienza per essere aggressivo in bagarre”

Il neo pilota di SIC58 Squadra Corse ha fatto il resoconto della stagione appena conclusa, parlando del podio ottenuto, di quello che ancora gli manca per essere costantemente in top 10 e delle prospettive future

3 dicembre

Presente al nostro stand in Eicma sotto l’insegna “Liscio come l’olio by Bardahl”, il pilota genovese della Moto3 Riccardo Rossi (ex BOE Skull Rider KTM, l’anno prossimo con SIC58 Squadra Corse) ha tracciato un bilancio del suo 2021, nel quale ha ottenuto il primo podio di carriera, parlando proprio del podio e di quello che gli manca per stare con i primi in una categoria così difficile come la Moto3, ma al contempo ha fissato gli obiettivi per la prossima stagione.

Rossi: “Stagione positiva, io e il team siamo cresciuti”


E’ stata una stagione molto positiva per me a livello personale e come pilota - ci ha detto Rossi - siamo cresciuti sia io sia il team, ho fatto degli step molto importanti. Ho fatto il mio primo podio nel Motomondiale, sembra banale oggi, ma è una cosa molto grande. Dopo due anni di difficoltà un podio è veramente tanto, sono contento di questa stagione”. 

Per sentire l’intervista integrale a Riccardo Rossi, guardate il video!

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi