Dopo diverse stagioni passate tra Yamaha e Kawasaki, nel 2021 Raul Torras Martinez correrà la stagione di corse su strada in sella alla nuova Honda CBR1000RR-R del team Toll Racing. Si tratterà di un duplice debutto, in quanto sia la moto che la squadra esordiranno su strada proprio il prossimo anno, presumibilmente alla North West 200 per poi correre il Tourist Trophy e, a fine anno, il GP di Macau

Il debutto della nuova CBR sarebbe dovuto avvenire quest'anno con il team Honda Racing UK, con Glenn Irwin e Davey Todd - entrambi vincitori nel 2019 alla North West 200 - nelle principali gare internazionali. Tuttavia, nel 2021 le Honda al via saranno molteplici, con le due già citate dello squadrone Honda Racing UK, quella del team Padgetts Motorcycles con Conor Cummins in sella e, ora, anche quella del Toll Racing con Torras.

Road Races: Davy Morgan svela i suoi impegni per il 2021

Un 2020 tra i cordoli e...nel virtuale


Con la cancellazione di quasi tutte le road races stagionali, quest'anno il pilota spagnolo ha corso in patria prendendo parte alla Kawasaki ZX-10R Cup nel contesto del CIV, il Campeonato Interautonomico de Velocidad, e partecipando al Virtual TT in squadra con Aaron Hislop - figlio del leggendario Steve - chiudendo al terzo posto.

La difficoltà di essere un road racer spagnolo


Per Torras e, in generale, per i piloti spagnoli, è molto difficile poter partecipare alle corse su strada, in quanto la Federazione non permette loro di partecipare in seguito all'incidente mortale di Santiago Herreros al TT del 1970, ma Raul sta riscrivendo pagine importanti nella storia spagnola su strada, tra cui il fantastico sesto posto al Manx GP del 2016 sull'isola di Man.

BSB, FHO Racing: da Macao all'attacco del campionato inglese