Gli organizzatori della Cookstown 100, primo degli otto eventi National irlandesi della stagione 2021, hanno annunciato che l'evento si disputerà a porte chiuse, con la possibilità di assistere dal vivo alle gare riservata solamente ad una cerchia di spettatori estremamente ristretta.

La celebre corsa all'Orritor Circuit utilizzerà quindi la soluzione già adottata quest'anno, in cui è stata l'unica road race irlandese non cancellata nonostante la pandemia globale da Covid-19. I pochi biglietti disponibili sono già in vendita e sarà disponibile acquistarli soltanto entro la fine dell'anno corrente.

Piloti di alto livello al via


Come di consueto, numerosi top rider saranno al via della Cookstown 100 per allenarsi su strada in vista dei successivi impegni nell'IRRC, alla North West 200 e al Tourist Trophy. Nel 2020 i grandi protagonisti sono stati Derek Sheils, vincitore della categoria Open, e Adam McLean, primo nella Supersport e nella Supertwin, oltre ad essere nominato "Man of the Meeting".

Evento che vedrà ai nastri di partenza anche altri piloti di alto livello, come Michael Sweeney, Davy Morgan e l'esordiente Frank Schumacher. Non è sicura, invece, la presenza dello stesso McLean, infortunatosi gravemente a Brands Hatch durante l'ultimo round del BSB.

SBK, Rea lancia la nuova Ninja... di serie