Uno dei piloti che più si sono messi in mostra in questi ultimi anni nel contesto stradale è Dean Harrison, che con il team Silicone Engineering Kawasaki ha conquistato la vittoria in tre Tourist Trophy ed è stato un grande protagonista anche negli altri eventi internazionali come l'Ulster GP ed il Gran Premio di Macau.

In seguito alla cancellazione del TT, però, anche lui ha dovuto rivedere i suoi piani. La sua stagione 2021 lo vedrà impegnato sia alla North West 200, sia nell'International Road Racing Championship per quel che riguarda le corse stradali.

Un 2021 ricco di impegni su strada...


In queste ultime stagioni, il livello di competizione dell'IRRC si è alzato proprio grazie all'arrivo di numerosi piloti britannici, tra cui Danny Webb e Davey Todd, vincitori nelle ultime edizioni nella classe Superbike. L'arrivo di un altro pilota di punta come "Deano" alzerebbe ancora l'asticella, aumentandone il prestigio e la popolarità, seppur soltanto per alcuni round.

Inoltre, sempre nell'ambito stradale, Harrison prenderà il via anche alle gare di Scarborough, alla già citata North West 200 e alle gare dell'Isola di Man per ora confermate, ovvero il Classic TT e la Southern 100 sul Billown Circuit.

...e in pista


Come si legge sui profili social della squadra, oltre agli impegni stradali, il Silicone Engineering parteciperà anche ad alcuni round del British Superbike, dove tornerà dopo l'assenza del 2020 causata dal Covid-19. Harrison avrà a sua disposizione la nuova Kawasaki Ninja ZX-10RR.

TT: Lee Johnston e Paul Jordan si "consolano" con il BSB