Tra i piloti in grado di andar forte sia in pista che su strada c'è sicuramente Alastair Seeley, il quale ha vinto la Superstock 1000 britannica nel 2009 e la British Supersport nel 2011, ma detiene soprattutto il record di vittorie alla North West 200, dove ha trionfato ben ventiquattro volte.

Nonostante i 41 anni, Seeley non ha alcuna intenzione di smettere: "Vorrei correre per dimostrare di essere ancora in grado di giocarmi la vittoria di un campionato, magari la Supersport. Sono anche sicuro che, se potessi prendere parte ancora una volta alla North West, migliorerei il mio record di trionfi".

BSB: Pirelli fornitore unico di pneumatici fino al 2025

"Spero che qualcuno mi dia una moto"


"Al momento mi sto continuando ad allenare, nella speranza che qualcuno mi dia una moto per correre in qualche categoria del BSB", ha detto il nativo di Carrickfergus ai microfoni della BBC. "Lo scorso anno ho guidato una GP2 poco competitiva, ma ho lottato per la vittoria fino all'ultimo round vincendo anche delle gare, ma sembra che i team preferiscano far correre dei piloti giovani in grado di portare del budget di cui io non dispongo".

Il detentore del record sul giro con le Supersport e le Superstock al Triangle Circuit è sicuro, tuttavia, di poter restare nel paddock anche in caso di ritiro: "Spero vivamente che questa pandemia non metta la parola fine alla mia carriera da pilota, ma se non dovessi riuscire a trovare una motoresterò ugualmente in questo ambiente, magari come meccanico o come coach di qualche giovane promessa. Metterò a disposizione la mia esperienza ventennale, sperando che qualcuno possa farne un buon uso".

SBK, Loris Baz senza sella per il mondiale: futuro nel MotoAmerica?