Road Races, Guy Martin: ad Armoy il ritorno in gara?

Road Races, Guy Martin: ad Armoy il ritorno in gara?

Mai ritiratosi ufficialmente e divenuto una delle personalità più celebri nel mondo delle corse su strada e non solo, il 39enne di Grimsby potrebbe tornare a correre tra le moto classiche anche quest'anno

10 maggio 2021

Tra le poche corse rimaste in calendario in questo 2021, c'è la Road Race di Armoy che potrebbe annoverare al via Guy Martin. Il britannico, da anni una delle personalità più importanti ed apprezzate dell'intero mondo del motociclismo, ha infatti ammesso di essere interessanto ad un eventuale ingresso tra le moto classiche.

"Se si potrà davvero gareggiare ad Armoy quest'anno ed avranno una corsa dedicata alle classiche 750 o Open, sarò lì in griglia di partenza, senza alcun dubbio", ha detto Martin ai microfoni della BBC.

Carl Fogarty, il Campione allergico alla sconfitta

"Non c'è nulla di simile alle road races irlandesi"


Nonostante i rovinosi incidenti di cui si è reso protagonista il 39enne di Grimsby, come quelli al Tourist Trophy del 2010 e del 2017 o quello all'Ulster GP del 2015 sotto la pioggia, la passione per le corse su strada (e in particolar modo le National irlandesi) non è mai svanita e Martin ha continuato a divertirsi e a correre tra le moto classiche, dove ha ottenuto ottimi risultati e diverse vittorie in questi ultimi anni.

"L'atmosfera che c'è nelle road races, specialmente in quelle irlandesi, non ha nulla a che vedere con qualunque altra cosa al mondo", spiega Guy. "Ho smesso di correre con le supersportive moderne di grossa cilindrata, ma le corse classiche mi appassionano ancora e lo scorso anno, che è stato il primo in cui non ho preso parte a nessuna manifestazione di questo tipo, ne ho davvero sentito la mancanza".

Infine, non è mancato un pensiero ai suoi esordi nelle corse National: "Ricordo ancora la mia vittoria ad Antrim nel 2005 come uno dei momenti più belli della mia carriera, perchè trionfai davanti al mio idolo Ryan Farquhar. E' da lui che ho imparato ad apprezzare queste gare, insieme ad altre leggende come Adrian Archibald e Martin Finnegan, perciò mettergli le ruote davanti fu come un sogno".

Road Races: tanti piloti di livello al via della Spring Cup

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi