Road Races: Ian Hutchinson conferma la presenza al TT 2022

Road Races: Ian Hutchinson conferma la presenza al TT 2022

Il sedici volte vincitore del Tourist Trophy ha annunciato la propria partecipazione all'edizione del prossimo anno in sella ad una Yamaha R6, con cui correrà anche la North West 200

Nonostante la cancellazione dell'edizione dello scorso anno e di quello attuale a causa della pandemia, il Tourist Trophy non ha mai smesso di lavorare ed è già pronto per un'edizione 2022 ricca di novità. Tra i grandi nomi che hanno già annunciato la propria partecipazione va ora annoverato Ian Hutchinson, sedici volte vincitore, che correrà il prossimo anno in sella ad una Yamaha R6 nella classe Supersport.

"Hutchy" prenderà parte al Tourist Trophy (e alla North West 200 poche settimane prima) con la supersportiva giapponese come portacolori dell'inedito team Boyce Precision Engineering by Russell Racing, con il chiaro ed ambizioso obiettivo di aumentare i propri successi nelle International Road Races, in cui ha trionfato ben trenta volte.

TT 2022, Adam McLean: “Sarà come correrci per la prima volta”

Hutchinson: "Voglio tornare a vincere"


Il 41enne, impegnato quest'anno nella Superstock 1000 britannica, si è detto entusiasta e pronto a tornare a lottare per la vittoria anche su strada: "Ho aspettato due anni ed è stato davvero frustrante, ma finalmente so che tornerò a gareggiare su strada. Voglio ricominciare a correre ad alto livello sia alla North West 200 che al Tourist Trophy e questa Yamaha è la moto giusta per riuscirci".

"L'età avanza ma continuo ad amare l'idea di gareggiare al TT. Mi dispiace aver perso diverse edizioni, ma so di poter essere competitivo e continuare a vincere. La mia fame di successi non si è mai esaurita", conclude il forte pilota di Bingley.

La storia di Carl Fogarty al Tourist Trophy

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi