Proseguono sul tracciato di Jerez de la Frontera i test delle classi intermedie. le prime due giornate sono state pesantemente condizionate dalla pioggia, tanto che le squadre si sono limitate a pochi giri del circuito spagnolo. Nel tardo pomeriggio, con pista relativamente asciutta, Jonas Folger (AGR Team) ha fatto segnare il miglior tempo di 1’45.773, lontano quasi 3 secondi dal crono di Zarco di mercoledì, la prima delle giornate (1’42.900). Azlan Shah (Idemitsu) ha chiuso in seconda posizione precedendo Takaaki Nakagami e Robin Mulhauser (Technomag), ultimo a correre sotto l’1’50. 41 giri per il campione del mondo Tito Rabat, sesto alle spalle di Louis Rossi (Tasca Racing), mentre il compagno di scuderia del Marc VDS Alex Marquez ha registrato appena 15 giri con un miglior crono di 1’56.827. Poco movimento anche per la Moto3 in pista a ritmo ridotto sul tracciato di Jerez de la Frontera per la seconda giornata di test. Ancora in pista le KTM firmate VR46 di Romano Fenati e Andrea Migno, senza tempi di riferimento (anche se ieri sull’asciutto avrebbero registrato crono ufficiosi di 1’48.1 e 1’49.8 rispettivamente) e le Mahindra del team Aspar con Martin, Bagnaia e Guevara, con lo spagnolo ex Rookies Cup a far segnare il miglior tempo di giornata (1’51.212). Qualche giro di pista anche per Jakub Kornfeil (terzo dietro a Bagnaia con il tempo di 1’53.598) e per Niccolò Antonelli (Ongetta Racing) quinto nella generale odierna. Chiudono il gruppo Karel Hanika (Red Bull KTM Ajo) e Jules Danilo (Ongetta).