Rimangono gravi le condizioni di Angel Nieto, che però ha superato la prima notte, nel Policlinico Nuestra Señora del Rosario di Ibiza dopo l'intervento che si è reso necessario ieri per ridurre il trauma cranico dopo l'incidente.

A dare un aggiornamento sulle condizioni del pluricampione del mondo è la figlia Carlota, tramite il suo profilo social: "Come prima cosa voglio ringraziare tutti per la quantità di testimonianze di affetto che sono arrivate a tutta la famiglia", scrive Carlota. "Per il resto, diciamo che dobbiamo essere pazienti e prudenti, perché sarà una cosa lunga... ma la notte è passata bene e questo è importante. Siamo fiduciosi ma ci vorrà tempo prima che si possa dire qualcosa di più concreto", conclude la figlia di Angel Nieto.

Fra le testimonianza di solidarietà, quella di Jorge Lorenzo "Il mio cuore è con te, Angel! Continua a lottare e di sicuro ne uscirai e torneremo a vederci presto". Anche da Marc Marquez un messaggio di incoraggiamento: "Forza maestro! Vincerai anche questa gara!"

IL FATTO - Mercoledì 26 luglio, la mattina intorno alle 10 e 30. il 12+1 volta iridato Angel Nieto, che oggi ha 70 anni, si trovava a bordo del suo quad quando è stato tamponato violentemente da un'autovettura sulla via di Santa Gertrudis a Ibiza, dove il pluricampione del mondo è residente.

Secondo quanto riportato dal Diario de Ibiza la guidatrice dell'autoveicolo non si era accorta che il quad stesse frenando e ha investito Nieto, che è stato sbalzato dal quad e ha battuto la testa. La donna è stata sottoposta ad alcool test che ha dato esito negativo.

Angel Nieto è attualmente in gravi condizioni e intubato al Policlinico Nuestra Señora del Rosario, a Ibiza, dove è stato operato per il trauma cranico.