Con il doppio appuntamento a Misano, la MotoE è stata la prima a disputare le qualifiche. E la prima partenza al palo del weekend l’ha spuntata proprio l’unico pilota veramente di casa: il sanmarinese Alex de Angelis.

L’alfiere del team Octo Pramac MotoE è stato acclamato come un vero e proprio eroe sulla pista casalinga, alla fine di una qualifica estremamente combattuta. Alex de Angelis infatti ha fermato il cronometro sul crono di 1:44.660 ‘bruciando’ di soli 48 millesimi il leader delle prove libere Matteo Ferrari. Il portacolori del Trentino Gresini MotoE prenderà dunque il via domani dalla seconda casella in griglia, affiancato da Xavier Simeon, con il pilota del team Avintia autore del terzo tempo.

E-POLE ELETTRIZZANTE - Dopo aver terminato tredicesimo alla fine delle due sessioni di prove libere, de Angelis è stato il sesto pilota a scendere in pista. Il tempo sul giro del pilota sammarinese è stato subito di oltre un secondo migliore rispetto al leader Lorenzo Savadori e nemmeno il leader della classifica generale Mike Di Meglio è riuscito a ritoccarlo.
Eric Granado aveva spuntato il terzo tempo, ma il giro del brasiliano è stato cancellato per aver superato il track limit. Il secondo in classifica iridata, Bradley Smith, ha siglato poi un bel giro, ma alla fine è riuscito a piazzarsi solo quarto. Poi Niccolò Canepa ha retrocesso Maria Herrera dalla prima fila. Ma non era finita: poi ci ha provato Niki Tuuli, che nei settori due e tre aveva tre decimi di vantaggio, ma il vincitore del Sachsenring è caduto alla 14 e dovrà partire dal fondo dello schieramento.Il belga Simeon – autore del terzo miglior tempo in prove libere – è riuscito a portarsi temporaneamente in seconda piazza, ma poi è arrivato il giro veloce di Matteo Ferrari, che gli ha sottratto la posizione piazzandosi a soli 48 millesimi da de Angelis.

Per quanto riguarda gli altri italiani, quinto tempo per Niccolò Canepa, a 2 decimi da de Angelis, e con 10 millesimi di vantaggio su Maria Herrera, sesta. Nella top ten Mattia Casadei, che precede Lorenzo Savadori di meno di 2 decimi.

Qui la classifica della E-Pole.