La prima gara delle due gare della MotoE in programma al GP di San Marino e della Riviera di Rimini ha visto un italiano sul gradino più alto del podio: Matteo Ferrari, portacolori del Team Gresini MotoE, ha conquistato la sua prima vittoria piazzandosi in volata davanti a Hector Garzo, alfiere del team Tech 3 E-Racing e a Xavier Simeon, pilota del team Avintia Esponsorama Racing. I tre sono transitati sotto la bandiera a scacchi in poco più di mezzo secondo, e con 3 secondi di margine sulla compagine degli inseguitori, guidata da Jesko Raffin e Niccolò Canepa, con l’italiano bravo a concludere al quinto posto.

LA GARA - E’ stata una gara combattuta e ricca di sorprese. Al via il sanmarinese Alex De Angelis è scattato  dalla pole position e ha mantenuto il comando per i primi due giri incalzato da Matteo Ferrari, con Xavier Simeon a seguirli da vicino.

Alla quarta tornata tre piloti sono finiti nella sabbia alla curva 8. Niki Tuuli cercava il sorpasso all’interno di Mattia Casadei che però gli ha chiuso la porta, il finlandese è caduto e ha trascinato con sé Casadei e lo sfortunato Bradley Smith, secondo in classifica di campionato. Smith riesce a ripartire e terminerà al 12° posto. Al quarto giro, all’uscita della curva 5, caduta anche per il sanmarinese Alex De Angelis, che nel frattempo militava in terza posizione.

Intanto, al comando era andato già Matteo Ferrari, dopo un tentativo di fuga di Xavier Simeon, leader per una tornata. Ad ereditare la terza posizione dopo la caduta di De Angelis, lo spagnolo Hector Garzo, che al penultimo giro riuscirà a strappare la seconda posizione al belga Simeon.

Alle loro spalle, lo svizzero Raffin si è mantenuto sempre davanti a Niccolò Canepa , con Maria Herrera in sesta posizione davanti a Lorenzo Savadori, bravo a risalire dalla tredicesima piazza di inizio gara fino alla settima sotto la bandiera a scacchi.

A completare la top ten, gli spagnoli Nicolas Terol e Sete Gibernau, l’australiano Joshua Hook. Da segnalare il ritiro di Mike di Meglio, arrivato a Misano da leader della classifica, per noie tecniche.

Qui la classifica della gara.