Il GP del Qatar si corre

Il GP del Qatar si corre

Nel turbinio di notizie sulla cancellazione del GP del Qatar ci si dimentica di una cosa: nel Motomondiale ci sono anche Moto2 e Moto3 ed entrambe correranno a Losail con piloti e squadre italiane

Presente in

Motosprint

3 marzo 2020

Rispetto! E' quello che a volte ci vorrebbe e di cui bisogna ricordarsi. Rispetto per categorie che fanno parte del gotha del motociclismo, dove corrono squadre e piloti che mettono in campo - anche loro - impegno determinazione e sacrificio. Parliamo delle categorie Moto2 e Moto3, ed entrambe disputeranno regolarmente il GP che inizierà venerdì 6 marzo con la prima sessione di prove libere.

L'Italia ci sarà comunque


Non è stato cancellato il GP del Qatar. Altri piloti italiani correranno sulla pista di Losail il prossimo weeekend una prova del campionato del mondo. Sono i Rossi, i Dovizioso, i Morbidelli, i Petrucci e i Bagnaia del futuro. E il motociclismo non sono solo loro. Ma anche Marini, Bezzecchi, Di Giannantonio, Arbolino, Foggia e gli altri.
Molti di loro li abbiamo intervistati e li trovate sul numero in edicola. In più, Motosprint sarà a Losail per raccontarli in questo week end di gare. L’Italia ci sarà comunque, in Qatar.

Prima del GP del Qatar: Moto3


Dai test di pochi giorni fa proprio in Qatar abbiamo visto un Tony Arbolino molto determinato: il portacolori del team Rivacold Snipers ha siglato il terzo tempo alle spalle del compagno di squadra Filip Salac. Alle spalle del pilota della Repubblica Ceca, si è piazzato il giapponese Ai Ogura, su Honda del Team Asia, altro pilota da tenere sicuramente d’occhio.

Tra i nostri, attenzione a Dennis Foggia: il romano corre con uno dei team più accreditati del mondiale, il Leopard Racing, e ha spuntato il quinto tempo nei test, battendo il suo compagno di squadra Jaume Masia, settimo. Vorrà dire la sua anche Celestino Vietti, alfiere dello Sjy Racing Team VR46, tredicesimo alla fine dei tre giorni in Qatar, ma pronto a recuperare alla prima gara, così come Andrea Migno, che ha centrato la top 20, ma che vorrà ben figurare al rientro nel team di Valentino Rossi. E poi ci sarà da vedere in azione Romano Fenati con la Husqvarna dello Sterilgarda Max Racing Team di Max Biaggi.

Attenzione  anche i rookie Davide Pizzoli e Riccardo Rossi su KTM del team Skull Rider e Stefano Nepa, alfiere dell’Aspar Team. Peccato per l’assenza dell’infortunato Niccolò Antonelli, portacolori del team SIC58, che verrà sostituito da José Garcia.

Prima del GP del Qatar: Moto2


Nella classe di mezzo, il romano Fabio Di Giannantonio è stato l’italiano più veloce nella tre giorni di test in Qatar, piazzando il quarto tempo a soli 3 decimi dal leader Jorge Navarro. Più veloci di lui in prova, dei sicuri avversari in gara: Jorge Martin e Remy Garder, sulla Kalex.

Bel sesto tempo per Enea Bastianini, alfiere del team Italtrans, ma attenzione anche a Nicolò Bulega, che in sella alla Kalex del team Gresini ha stampato l’ottavo crono a poco più di mezzo secondo dalla vetta. Bene anche Luca Marini, decimo, sulla Kalex dello Sky Racing Team VR46. Di poco fuori dalla top ten, ma comunque da tenere d’occhio, Lorenzo Baldassarri, alfiere del team Flexbox HP40, e Marco Bezzecchi, compagno di squadra di Luca Marini nel team di Valentino Rossi.

Al via anche altri tre italiani che potranno dire la loro: Stefano Manzi l’esperto Simone Corsi, entrambi con la MV Agusta e , il debuttante campione del mondo della Moto3 Lorenzo Dalla Porta, su Kalex del team Italtrans, un po’ in difficoltà nei test ma pronto a riscattarsi in gara.

GP del Qatar rimandato: dai social la reazione dei piloti

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi