Dopo averci accompagnati nella stanza segreta di Valentino, nel secondo dei quattro episodi della serie, Dainese ci porta alla scoperta del "Dottore", della sua storia e della sua passione per le moto.

"All'interno del Dottore"


Il tempo passa e Valentino Rossi non lo nasconde: "È passato tanto tempo da quando ho iniziato a correre - racconta il pilota di Tavullia - ed ero veramente un ragazzino, perchè avevo 14 anni. Mi piace vedere come tante cose sono cambiate molto, nel mio carattere e, soprattutto, nella vita fuori dalle corse. Si cerca di diventare più grandi, si cerca di fare altre cose, crescere, perchè sarebbe triste rimanere uguale anche dopo 20 anni".

"Invece tante cose sono rimaste molto simili, come la passione per le moto; la voglia di correre, la voglia di confrontarsi, soprattutto la competitività e il gusto che mi dà guidare la moto. È bello vedere come tante cose sono cambiate, ma altre, invece, sono rimaste uguali".

Rossi non si tira indietro davanti alla telecamera e, dopo aver aperto ai tifosi le porte del piccolo posto magico che racchiude i ricordi della sua carriera, nel secondo dei quattro video, il "Dottore" presenta sé stesso, raccontando riti, aneddoti, ricordi, e quello che è Valentino.