In questa situazione di stallo in cui si attendono nuovi aggiornamenti sul calendario del Mondiale 2020, la MotoE non si ferma ed è sul circuito di Jerez de la Frontera per affrontare una tre giorni di test (10-12 marzo).

L’obiettivo sarà quello di lavorare sulla Energica Ego Corsa, guidarla il più possibile e trovare le sensazioni miglior in vista della stagione. In pista ci sarà il campione del mondo in carica Matteo Ferrari, pilota del team Gresini, il pilota da battere, e i suoi due rivali diretti al titolo nella passata stagione, Bradley Smith ed Eric Granado.

Ma non solo. In pista scenderanno anche i due debuttanti italiani Alessandro Zaccone, nuovo compagno di squadra di Ferrari, e Tommaso Marcon (Tech 3 E-Racing) entrambi in arrivo dal CEV dove si sono messi decisamente in mostra. Oltre a loro non mancheranno la donna della classe, Maria Herrera e i nuovi arrivati Jordi Torres (dalla Superbike) e Dominique Aegerter (dalla Moto2), che dovranno iniziare a conoscere bene la loro nuova moto.

Non dimentichiamo poi Niccolò Canepa, il sammarinese Alex De Angelis e il finlandese Niki Tuuli che lo scorso anno era stato autore di un ottimo inizio nella categoria elettrica, conquistando in Germania la prima pole position, il primo giro veloce e la prima vittoria.

MotoE 2020: tutti a caccia di Matteo Ferrari