Le preannunciate misure di sostegno per i team privati iscritti al Motomondiale, sono diventate ufficiali: un comunicato diramato oggi spiega come Dorna, gli azionisti del gruppo Bridgepoint Capital e della società CPP Investiments vogliano salvare una stagione che - per Moto2 e Moto3 a parte - non è ancora iniziata.

I team indipendenti inseriti nella entry list MotoGP riceveranno pagamenti anticipati nei mesi aprile, maggio e giugno, anche se l’attività non verrà riavviata. Questa mossa è messa in atto per garantire stipendi e sostentamenti a tutto il personale coinvolto, che non può - al momento - svolgere il proprio lavoro.

L’IRTA - associazione dei team - ha pure anticipato i pagamenti a tutte le squadre di Moto2 e Moto3 e ulteriori aiuti verranno presi in considerazione, monitorando la situazione di attualità.

Dorna Sports sta operando per garantire alla stagione 2020 e a tutti gli addetti ai lavori la massima garanzia di partecipazione, continuando ad apportare modifiche al calendario di gare.

Andrea Iannone: 18 mesi di squalifica... per ora