Polini, sfruttando la tecnologia impiegata nei motori da Formula 1, ha progettato un gruppo termico per l’elaborazione dei motori Piaggio 300. Grazie alla speciale canna in acciaio con rivestimento di Nicasil e all’anello “HTR” (High Turbulence Ring) si può incrementare l’alesaggio a 77 mm, portando la cilindrata dai 278 cc originali a 294 cc. Una naturale conseguenza è un grande aumento della potenza.

I dettagli


Il gruppo termico è facile da montare, non servono modifiche né al carter né alle teste originali. Ma il vero punto di forza è l’anello “HTR”, peculiarità unica nel settore scooter. L’HTR oltre a migliorare l’effetto squish, consente di avere un’ampia superficie d’appoggio della guarnizione di testa. In questo modo viene garantita l’affidabilità di questo componente.Il pistone si presenta con un mantello molto esteso per resistere alle spinte laterali generate dalla biella.

Passiamo alla camera di scoppio: ricavata nel cielo del pistone è conformata per avere un rapporto di compressione ottimale con ampie bande di squish che si accoppiano con la testa originale. Infine, la centralina. Ha due curve specifiche, fatte ad hoc per i diversi step di elaborazione. Se la prima è indicata per montaggio con variatore Polini Hi Speed, kit e marmitta originale, la seconda lo è per montaggio con variatore Polini Hi Speed, kit e marmitta Polini.

Il kit Polini è fornito completo di centralina Plug & Play dotata di relativi cablaggi da connettere all’impianto originale senza modifiche al prezzo di 645 euro.

Polini Italian Cup: che debutto a Pomposa!