Il protagonista della MotoE fino ad oggi era stato Eric Granado, portacolori del team Avintia che sul circuito di Jerez aveva ottenuto la vetta delle prove libere, la pole position e in gara si è confermato davanti a tutti dominando letteralmente la scena. Alla partenza è stato Lukas Tulovic a prendere la testa della gara, ma il brasiliano non ci ha messo tanto a piazzare le sue ruote della Ego Energica Corsa davanti a tutti e a dominare i sei giri in programma.

Corsa a quattro per il podio


La vittoria è netta, con oltre tre secondi di vantaggio sul secondo, e alle sue spalle i duelli sono stati importanti. A partire da quello per il secondo posto, tra Matteo Ferrari e Tulovic, ma è stato proprio il romagnolo ad avere la meglio e a sganciarsi così dal gruppo degli inseguitori. Quattro debuttanti hanno lottato per il terzo gradino del podio, con Dominique Aegerter, ex pilota di Moto2, che è riuscito a spuntarla davanti a Tulovic, Mattia Casadei, quinto, e Jordi Torres.

Al via Niccolò Canepa, che dopo la caduta di ieri ha chiuso in quattordicesima posizione, mentre Alex De Angelis è stato autore di una partenza anticipata e ha dovuto affrontare un doppio long lap penality, tagliando poi il traguardo in decima posizione.