Impeccabile Matteo. Ferrari non fa prigionieri a Misano e, nonostante la pole sfumata per una penalizzazione (con partenza poi dalla quarta casella), porta casa il successo sul "Marco Simoncelli", il primo della stagione, ed accorcia le distanze dalla vetta della classifica MotoE. 
Gara partita bene per i nostri portacolori con Mattia Casadei pronto allo spegnersi del semaforo ed in testa al serpentone per oltre metà gara. Alle sue spalle sgomita Matteo Ferrari che, dopo una prima fase un po' sorniona in scia ai primi, piazza la sua zampata a 3 giri dal termine superando tutti di gran carriera, compreso il leader di gara in sella alla Energica del team SIC58. Tattica impeccabile per lui.

MotoGP, analisi passo gara: Quartararo fa il diavolo a quattro

Podio sfumato per Casadei


Una volta in testa ha retto bene il recupero dei rivali, con Xavier Simeon e Dominique Aegerter che hanno cercato di di non perdere terreno su Ferrari in fuga, ma nella bagarre degli ultimi giri si sono un po' ostacolati perdendo la possibilità di un attacco sul finale. Chi paga la lotta sul finale è Mattia Casadei che manca l'attimo buono chiudendo giù dal podio in quinta piazza in scia al gruppetto dei primi e dietro Jordi Torres. Per quel che riguarda gli altri italiani in Top 10 da segnalare l'ottavo posto di Alex De Angelis.

Con la vittoria di oggi Ferrari (45 punti) si porta a 12 punti di distacco in campionato da Dominique Aegerter (57). Il prossimo weekend, sempre a Misano, ne vedremo delle belle.