Va ad Eric Granado la palma di migliore del venerdì di libere della MotoE nel secondo appuntamento a Misano. Il brasiliano del team Esponsorama (Avintia) ha anche sbriciolato il record della pista fatto segnare in gara domenica scorsa da Dominique Aegerter in 43”3, a sua volta migliore del 43”5 della pole di Ferrari. 

Il nuovo crono di riferimento a Misano per la categoria è dunque di 1’42”910

Gran passo quello messo in mostra dal brasiliano che ha bisogno di riscattarsi dopo un primo appuntamento a Misano un po’ così così chiuso in decima posizione. L’intenzione del brasiliano è quella di partire subito forte per dare un segnale ai suoi avversari che lui c’è e lotterà fino alla fine.

Salvo tre casi (Simeon, Aegerter e Hook) tutto il resto della griglia ha migliorato i tempi fatti segnare la mattina.

De Angelis è il migliore della pattuglia italiana (anche se è sanmarinese) con la seconda posizione a due decimi da Granado. Alex ha 45 millesimi di vantaggio sul vincitore di domenica scorsa, Matteo Ferrari, in grande slancio per provare a riconfermarsi campione della categoria. Quarto un ottimo Jordi Torres che tra le due sessioni ha tolto 6 decimi passando dal 43”9 di stamattina al 43”3 di oggi pomeriggio. 

Xavier Simeon al contrario non è riuscito a migliorare il crono della mattina fermandosi sul 43”7 ma il 43”4 mattutino gli è bastato per rimanere al quinto posto nel combinato. Ottimo anche il sesto posto di Tommaso Marcon, 8 decimi tolti dal tempo di questa mattina, davanti a Di Meglio, Aegerter, Tulovic e Zaccone che chiude la top 10. 

Casadei e Canepa sono rispettivamente 11° e 12° con il genovese un po’ più in difficoltà in questa stagione rispetto all’anno scorso. Miglioramento minimo per Canepa, solo pochi millesimi tolti rispetto a questa mattina. 

Il finlandese Tuuli è in 13^ posizione davanti a Medina, Hook, Maria Herrera, Xavi Cardelus e Jakub Kornfeil a chiudere la lista dei 18 classificati. 

La classifica combinata


MotoGP, GP Emilia Romagna: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN