E’ lo svizzero Dominique Aegerter il vincitore della prima delle due gare sul tracciato di Misano. Il pilota del team Dynavolt Intact ha battuto Matteo Ferrari, poi retrocesso di una posizione, e Jordi Torres. Una gara molto intelligente quella del leader del campionato che a due gare dal termine può gestire il margine di 19 punti proprio su Torres e 21 su Ferrari.

Abbonati a DAZN e guarda la MotoGP™, Moto2 e Moto3

La gara


Torres, partito dalla pole, si fa bruciare da Ferrari che si mette in testa e prova subito ad allungare. Nelle retrovie cadono Marcon e Tulovic. Mentre il tedesco non ripartirà, l’italiano riuscirà a rimettersi in sella chiudendo, con un gran recupero, in quinta posizione, suo miglior risultato in questa stagione da Rookie di categoria. Giù al primo giro anche il francese Mike Di Meglio.

Rookie che è anche Dominique Aegerter, ma la sua esperienza nel Mondiale gli permette di gestire al meglio ogni situazione di gara, visto che lo svizzero guida la sua moto come se fosse una Moto2 mandandola dove vuole lui. Anche Torres e Ferrari non scherzano in fatto di pulizia di guida, con lo spagnolo che lascia anche qualche virgola nera per strada.

Gara caratterizzata anche dalle uscite di pista di Granado e Simeon, venuti in contatto alla prima delle Rio, ed anche il pilota di casa De Angelis.

Ferrari ha provato a scappare via ma, ogni volta che metteva qualche decimo, Torres era bravissimo a recuperare, incalzato anche dall’arrembante Aegerter.

Negli ultimi giri di gara viene fuori tutta l’esperienza di Aegerter. Lo svizzero tenta una prima volta di passare Torres ma lo spagnolo lo ripassa all’interno delle Rio. Aegerter però non molla e ripassa al Carro mettendosi alle spalle di Ferrari.

Ferrari che, grazie alla scaramuccia Aegerter-Torres, ha preso qualche metro di vantaggio ma Aegerter gli si fa sotto con staccate clamorose.

Ultimo giro


E’ qui dove esce tutta l’esperienza di Aegerter. Aspetta il momento propizio per attaccare e poi lancia il suo attacco. Attacco che arriva alla curva del Carro, impostata molto larga da Ferrari pensando che lo svizzero non arrivasse al sorpasso. Sorpasso riuscito e testa della gara. Le ultime due Misano una passeggiata per lo svizzero che vince la sua seconda gara stagionale. Ferrari, secondo, viene retrocesso per track limits a favore di Torres.

Quarto ma staccato arriva Casadei davanti a Marcon, Canepa, Medina, Hook, Cardelus, Zaccone. Poi Herrera, Kornfeil e Tuuli, penalizzato con un doppio Long Lap Penalty per partenza anticipata. 

Grazie a questo successo, sono 19 i punti di vantaggio in classifica di Aegerter su Torres e 21 su Ferrari quando mancano due gare alla fine del Mondiale.

La classifica


MotoGP, GP Emilia Romagna: gli orari TV di Sky, TV8 e DAZN