L'anno prossimo, Fernandez passerà dalla Moto3 alla Moto2. Ma come, non ci corre già?! Sì, se parliamo di Augusto, protagonista stagionale con la Kalex del team Marc VDS, vincitore di tre Gran Premi nel 2019. L'omonimia ricade, quindi, su Raul, portacolori Ajo KTM, quest'anno sul podio di Aragòn.

Che farà sicché Raul? Innanzitutto, il suo obiettivo è finire al meglio il 2020. Il dodicesimo posto colto oggi nella gara in bagarre lo fa entrare nuovamente in zona punti, per un classifica in cui è posizionato al settimo posto generale. Perciò, per lui i Gran Premi di Valencia (doppio) e Portimao saranno gli ultimi nella Entry Class.

Poi, Fernandez penserà al 2021, senza cambiare più di tanto. Moto sì, ovviamente, perché passerà dalla monocilindrica austriaca da 250 centimetri cubi alla tre cilindri Triumph da 765. Il telaio, nonostante il team sarò sempre il KTM Ajo, sarà un Kalex. Stranezze della Moto2 iridata. 

Carmelo Ezpeleta e Dorna tengono duro: il Covid-19 non fermerà le gare