Siamo abituati a vederlo "su di giri" nei weekend di gara del Motomondiale, ma questa volta non sono state le MotoGP a scatenare le urla di Guido Meda. A far arrabiare la voce della MotoGP di Sky Sport è stato infatti il programma tv Le Iene, che è riuscito a fregarlo per bene con la complicità della figlia appena 18enne Ludovica, trasformando Guido in un "padre sull'orlo di una crisi di nervi".

Nello scherzo che andrà in onda questa sera, in prima serata, su Italia1, Meda è andato su tutte le furie non per colpa di una caduta dei Valentino Rossi in sella alla sua Yamaha YZR-M1, bensì di un Piaggio Liberty 125. Un "tiro mancino" giocato al giornalista proprio dopo il doppio weekend di gare della MotoGP a Misano, dello scorso settembre, quando un Guido distrutto da sveglie all'alba, prove, qualifiche, paddock live, dirette e gare era finalmente tornato a Milano, ignaro di essere in procinto di vivere il vero caos a casa, con la sua famiglia.

Guido Meda: il punto sul Motomondiale 2020

L'uscita di pista


Tra motorino e caschi scomparsi misteriosamente, figlie senza patente, cannabis e alcool, notizie riprese dai colleghi e reati al Codice della Strada il giornalista, conduttore televisivo e telecronista più amato del Motomondiale per un attimo si è visto già in galera o peggio: lontano dai giri in pista di Vale.

Ecco cos'è successo:

Nozze in vista per Rossi e Francesca? Spunta l'anello di fidanzamento - FOTO