La notizia ufficiale conferma quanto anticipato giorni fa: Kevinn Zannoni prenderà parte al FIM Enel MotoE World Cup, difendendo i colori del team LRC, squadra dell'ex pilota ed attuale manager Lucio Cecchinello. L'Energica Ego Corsa sarà guidata dal due volte titolato CIV Moto3, che cambia radicalmente scenario di carriera.

Al fianco del romagnolo, uno spagnolo. Si chiama Miquel Pons, ventitreenne proveniente dalla Supersport nazionale. Questo inedito duo rappresenterà una vera novità, che il Motomondiale accoglie di buon grado, perché entrambi sono giovani e dotati di talento.

Il campionato elettrico scatterà a maggio, dal circuito Angel Nieto di Jerez de la Frontera. Sette le gare in programma, con piste come Barcellona, Assen, Spielberg e Misano a completare il programma della terza stagione MotoE della storia. Zannoni e Pons saranno due dei protagonisti di questo 2021.

 Zannoni e Pons, due nuovi cavalieri della MotoE


Kevin è contento, perché questa nuovo capitolo arrichisce il suo libro di esperienze. Zannoni palesa così la propria soddisfazione: "Sono veramente eccitato di entrare nel team LCR - le sue parole - ed è un sogno che avevo sin da piccolo, quello di trovarmi in una categoria dove partecipano piloti provenientri da ogni parte del mondo. Io arrivo dalla Moto3, so che la MotoE sia molto diversa, ma lavorerò per capirla e per risultare competitivo. Ringrazio Lucio per l'opportunità concessami e pure la mia famiglia per il supporto".

E adesso Miquel Pons, che porta un cognome d'arte piuttosto noto. Anche lo spagnolo è pronto alla nuova avventura: "Sono contento di far parte della squadra LCR - dichiara - per me è questa una grossa opportunità di carriera. Ringrazio Lucio, la famiglia Hernandez e Noboru Ueda per l'aiuto elargitomi. Ringrazio anche la mia famiglia per il sostegno di cui godo ogni giorno".

Infine, Lucio stesso che, oltre ad annunciare i nuovi arrivati, dà il commiato agli uscenti: "Ringrazio Nic Canepa e Xavier Simeon - il saluto del manager agli ex piloti impegnati in MotoE - per il loro eccellente lavoro fatto nel 2020. Non abbiamo potuto continuare, sfortunatamente, ma capisco l'impegno che abbiano nell'Endurance. Adesso si apre un nuovo scenario per noi, con Zannoni e Pons, entrambi giovani e che avranno meno esperienza dei futuri rivali sulle Energica, però so che la loro gioventù porti motivazione ed energia per crescere costantemente. Ci aspettiamo una stagione in cui imparare all'inizio, e raccogliere buoni risultati nella seconda metà".

Il team Gresini presenta la stagione il giorno 17 febbraio