Meno di 24 ore e la MotoE darà il via alla sua stagione 2021, con i primi test dell’anno sul circuito di Jerez. Da martedì 02 marzo sino a giovedì 04 marzo, infatti, tutti i piloti del campionato (fatta eccezione per l’infortunato Mattia Casadei) saranno presenti sul tracciato andaluso, per prendere o riprendere confidenza con le loro Energica, in attesa del primo round stagionale, previsto in maggio sul medesimo tracciato.

Presente dunque anche il campione 2020 Jordi Torres, che dovrà affilare le proprie armi per difendersi dall’assalto di tanti rivali, a cominciare da Matteo Ferrari e Dominque Aegerter, rispettivamente secondo e terzo l’anno scorso e presenti anch’essi a Jerez. Per il romagnolo sarà il primo test dopo la scomparsa del suo manager Fausto Gresini, che Matteo cercherà certamente di ricordare nel migliore di modi durante la stagione.

Facce nuove


Oltre ai già citati piloti i test di Jerez accoglieranno anche i tanti debuttanti della categoria, che potranno iniziare a studiare una moto particolare come l’Energia. Tra i rookies non mancano gli azzurri come Kevin Zannoni ed Andrea Mantovani, che difenderanno rispettivamente i colori del team LCR e Gresini. Oltre ai due italiani quello di domani sarà il primo giorno di scuola anche per Yonny Hernandez, Hikari Okubo, Corentin Perolari, Miquel Pons, Andre Pires, Jasper Iwema e Fermin Aldeguer , il più giovane della griglia con i suoi 15 anni.

Alle facce nuove si affiancheranno quelle già conosciute come (oltre ai già citati) Alessandro Zaccone, portacolori del team Pramac alla sua seconda stagione in categoria, Eric Granado, Lukas Tulovic e Maria Herrera, che quest’anno si dividerà tra la MotoE con il team Aspar e la Supersport con il team Motoxracing.

MotoE, dal ghiaccio all'asfalto: Jasper Iwema si unisce al team Pons