Non solo test MotoGP del Qatar e sessioni private al Mugello per Valentino Rossi. Il nove volte iridato è sempre in moto. Nella foto di copertina, lo vediamo in azione con un modello da cross, la YZ450 con ruote tassellate, che fa volare nelle colline di Babbucce, località dove vive l'amico e compagno di squadra Franco Morbidelli.

Il portacolori SRT Petronas si sta allenando duramente. Per affrontare al meglio la sua ventiseiesima stagione iridata, proprio come ha precisato ultimamente, The Doctor ha dovuto intensificare la preparazione, specialmente nella parte relativa alla guida stessa della moto. Quarantadue (#42#) anni non sono pochi, se confrontati alle età dei più giovani rivali.

Ecco perché VR è sempre in sella, con qualsiasi tipo di due ruote. Lo fa per mantere vivi i riflessi e vivide le sensazioni. Inolte, si diverte parecchio. "Beatto allui", direbbe qualcuno di nostra conoscenza. Chi? Non ve lo sveliamo, per ora. La cosa certa è che l'italiano numero 46 sia, insieme ad un catalano numero 93, uno dei nomi più attesi del 2021 che sta per partire.

A metà cammino MotoGP, la decisione


Vale lo ha preannunciato: prima di decidere che fare da grande, verificherà a quale stadio possano arrivare le proprie prestazioni. Il campionato 2021 è alle porte ed un bilancio verrà tratto a metà stagione. Se abbiamo compreso bene, qualora Rossi fosse veloce, rimarrebbe ancora.

Altrimenti... ahia. Suona male solo pensarlo. E scriverlo. Ritiro e merirata pensione. Però, fermi tutti: torniamo a quest'anno. Nei test di Losail, Valentino è apparso soddisfatto. Vedremo se confermerà le medesime sensazioni nei Gran Premi, che inizieranno con una doppia dal deserto del Qatar.

Le prime foto del nuovo tracciato ungherese che ospiterà il Motomondiale