Hockenheim 1994, Biaggi su Romboni: “Sono corse, non musica classica”

Hockenheim 1994, Biaggi su Romboni: “Sono corse, non musica classica”© GPAgency

A metà anni ’90 a giocare ruolo da protagonista nei GP era la classe 250, con i piloti italiani grandi interpreti. Sul tracciato tedesco un episodio finito negli annali che decise una gara a tre con Capirossi vittorioso

24 marzo 2021

Era la classe regina in pectore degli anni ’90. Gli anni dei salti al Salzburgring, delle sportellate al Nurburgring. Gli anni delle bagarre all’ultimo giro al “Motodrom” di Hockenheim. Di Luca Cadalora, Loris Reggiani e Pierfrancesco Chili, ed a seguire del trio Biaggi, Capirossi, Romboni. Poi ancora Rossi... Era la classe 250, fucina di successi per i colori italiani. Vittorie scandite da colpi di classe cristallina in sella ad una moto.

Periodo di accese rivalità, in pista e fuori


Il 1994 fu un anno da cuori forti, che salì alla ribalta come quello del primo titolo della “nera” Apri

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi