Max Biaggi: “MotoGP o SBK? È la 250 la vera regina!”

Max Biaggi: “MotoGP o SBK? È la 250 la vera regina!”

Il sei volte campione del mondo ha commentato l'esperienza vissuta a Misano nel corso dell'Aprilia All Stars, occasione in cui ha potuto riprovare la mitica 2 tempi

L'entusiamo per l'Aprilia All Stars 2021 svolto a Misano nel corso del weekend appena passato non accenna a placarsi. L'evento, seppur a porte chiuse, ha saputo catalizzare le attenzioni degli appassionati di tutto il mondo, ammaliati dalle creature di Noale messe in mostra al World Circuit Marco Simoncelli.

Una su tutte la mitica 250 2 tempi, una moto che ha vinto tantissimo e sa ancora entusiasmare i piloti che ci salgono in sella, anche solo per qualche giro dimostrativo. Tra questi c'era, ovviamente, Max Biaggi, un uomo che assieme al Marchio italiano ha scritto tantissime pagine rimaste nella storia dello sport.

"Come sapete sabato e domenica si sono svolti gli Aprilia All Stars. Purtroppo, a causa della pandemia, non è stato possibile accogliere il pubblico, come accaduto nel 2019. Un vero dispiacere. Speriamo che il prossimo anno si possa godere tutti insieme", ha commentato il romano sui suoi canali social.

MotoGP, Rivola: “Dovizioso? Speriamo gli salga la voglia”

"Un'opera d'arte"


"È stata una festa bellissima, organizzata in modo perfetto e di questo voglio ringraziare tutti i ragazzi di Aprilia, che mi hanno permesso di vivere un sogno. Si perché tornare in sella alla 250cc è stato un vero sogno!".

Ed è qui che riaffiora l'amore di Biaggi per la mitica duemmezzo"Fin dal mattino, quando è stata accesa per la prima volta in pit lane, i profumi inebrianti che emanava, mi hanno riportato in un attimo indietro nel tempo. Sono passati 25 anni eppure è ancora bellissima. Quel telaio lucido, icona delle 2T di Noale, in contrasto con il nero delle carene, è un’opera d’arte! I miei occhi da cinesino erano lì a testimoniare la goduria che ho provato in quel momento".

Risalire in sella è stato facilissimo: "Appena mi sono seduto sulla RSW ho ritrovato un’alchimia perfetta, quell’alchimia che rende la moto ed il suo pilota una cosa sola. Il serbatoio piccolo, con le sue svasature accoglienti, l’angolazione dei semi manubri, la distanza dalla sella, il cupolino dietro il quale immergersi e quella coda all’ingiù, che Aprilia per prima ha portato sulle piste del Motomondiale, sono qualcosa che andrebbe brevettato. Garantiscono gioia assoluta. Mentre percorrevo la pit lane, il motore fin da subito mi ha trasmesso le sue inconfondibili vibrazioni, che credetemi sono qualcosa di unico".

"Poi alle prime curve la vera magia! Basta solo pensare di affrontare la curva e la moto dopo un’istante è già alla corda, oltretutto ad una velocità pazzesca. Rispetto ad una MotoGP o ad una SBK, le 2T 250 cc hanno una velocità a centro curva molto maggiore ed è un godimento assoluto andarci così veloci. Poi ogni volta che cambi marcia lei ti risponde con una sinfonia degna di un’opera lirica. Non c’è paragone è: lei la vera Regina!".

Parole che fanno salire tanta nostalgia nel cuore dei tifosi del Corsaro. 

Ciao ragazzi, come sapete Sabato e Domenica si sono svolti gli Aprilia All Stars. Purtroppo, a causa della pandemia, non...

Pubblicato da Max Biaggi su Lunedì 26 aprile 2021

  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi