Inizia con l'inno italiano la stagione 2021 della MotoE sul circuito di Jerez de la Frontera. In una corsa inizialmente prevista per la mattina e rinviata al pomeriggio, infatti, a vincere è stato uno straordinario Alessandro Zaccone in sella alla Energica Ego Corsa del team Pramac, scattato dalla seconda fila in griglia di partenza e ritrovatosi immediatamente nelle posizioni di vertice.

Secondo alle spalle di Granado nella prima parte di gara, "Zac" ha approfittato della scivolata al quarto giro del brasiliano per portarsi in testa, riuscendo poi a contenere gli attacchi di due specialisti della bagarre come Dominique Aegerter ed il campione in carica Jordi Torres, rispettivamente secondo e terzo sul traguardo.

MotoGP, festa Ducati in Spagna: Miller vince, Bagnaia 2° e leader del Mondiale

Tante cadute, gran rimonta di Ferrari


Sono state tante le cadute nel corso della gara, a partire da quella del primo giro che ha coinvolto Corentin Perolari e Kevin Zannoni, il quale è comunque riuscito a ripartire chiudendo 14esimo alle spalle di Granado. Caduti anche gli altri due piloti partiti dalla prima fila, ovvero Tulovic e Aldeguer, in seguito ad un contatto alla curva 6 del secondo giro mentre erano in lotta per le posizioni da podio. 

Ottima gara per Mattia Casadei, quarto, così come per Matteo Ferrari, che dopo essere scattato dall'ultima posizione in seguito alla cancellazione del giro in qualifica, è riuscito a rimontare fino al sesto posto finale alle spalle di Miquel Pons. In top ten anche Andrea Mantovani, che chiude ottavo la sua prima gara nella serie elettrica.

Moto2 GP Spagna: doppietta italiana con Di Giannantonio davanti a Bezzecchi

La classifica finale


Moto3, GP Spagna: Acosta vince la gara, Fenati 2°