Motomondiale: le uova d'oro del Team Gallina

Motomondiale: le uova d'oro del Team Gallina© GpAgency

Lo storico team Suzuki valorizzò Ferrari, Lucchinelli e Uncini, un trio da tredici vittorie e due Mondiali 500 a metà tra l’era-Roberts e quella di Spencer. Merito anche di una squadra capace di innovare a livello tecnico: "Motore, freni, gomme, sperimentammo di tutto e nel ‘76 introducemmo le alette..."

5 luglio 2021

Nell’ultimo mezzo secolo soltanto quattro italiani si sono laureati campioni del Mondo della classe regina e due di questi (Marco Lucchinelli e Franco Uncini) devono ringraziare Roberto Gallina. Buon pilota (tre podi nei GP), tecnico, innovatore e team manager di successo, lo spezzino diede vita al team omonimo, con cui esordì nel 1976 nel Mondiale della 500, impiegando fin da subito le Suzuki. Un’esperienza che valorizzò i piloti italiani: prima di Lucchinelli e Uncini c’era stato Virginio Ferrari, e in tre portarono al team tredici vittorie e due Mondiali.

Gli inizi dell'avventura


Perché

Abbonati per continuare a leggere

Questo è un contenuto riservato agli abbonati. Hai letto tutti gli articoli gratis del mese, non smettere di leggere e attiva l’offerta, tanti contenuti con un unico abbonamento.

Abbonati a € 0,99 € 2,99 al mese

Abbonati ora
  • Link copiato

Commenti

Leggi motosprint su tutti i tuoi dispositivi