Laguna Seca – Jorge Lorenzo ha ottenuto una pole in contumacia. Era già in un’ambulanza, infatti, quando sono andati a vuoto gli ultimi tentativi dei suoi avversari di strappargli il miglior tempo. E Valentino Rossi ha scavalcato Stoner solo nel finale (piazzandosi in seconda posizione) dopo che anche l’australiano aveva già lasciato la compagnia diretto in infermeria. I due sono incappati in due “high side” spaventosi, in uscita dalla Curva 3, e sono piombati al suolo con notevole violenza. Lorenzo si è procurato la sublussazione della clavicola destra e una contusione al piede destro; Stoner invece una contusione all’anca destra. Saranno al via del GP USA, ma la loro gara sarà più dura del previsto.

L’australiano, tra l’altro, continua ad avere problemi fisici: non più allo stomaco (come a Barcellona e ad Assen) però questa volta perde le forze dopo pochi giri e questo lo sta allarmando anche di più. Casey, in accordo con Claudio Macchiagodena (il Medical Director della MotoGP) resterà in California, lunedì, per sottoporsi ad una serie di esami approfonditi per capire che cosa stia succedendo al suo fisico, che appare davvero molto debilitato.

Enrico Borghi