Di ritorno da Jerez, Dani Pedrosa è finito sotto i ferri. È stato operato all’avambraccio destro per risolvere un problema abbastanza comune ai piloti, la sindrome compartimentale. Viene praticata un’incisione per liberare i muscoli dell’avambraccio. L’intervento, ben riuscito, è stato eseguito alla clinica  Dexeus di Barcellona, dal (solito) Dott. Xavier Mir, direttore della Unitá degli arti superiori e Microchirurgía della mano. La prossima settimana la MotoGP corre in Francia, circuito di Le Mans. Pedrosa ci sarà? "Certamente non al 100% - spiega il dottor Mir - Ora lo aspetta una settimana con il braccio immobile, nel gesso. Dal prossimo lunedì inizierà la riabilitazione, ma se non ci saranno complicazioni potra comunque andare in pista". Pedrosa aveva già subito un'operazione simile a questa 12 anni fa. "Era praticamente un bambino - ha spiegato il medico spagnolo - poi il suo corpo è cresciuto e il problema si è ripresentato". Nel weekend appena passato Pedrosa a Jerez ha concluso in terza posizione, partecipando inoltre, al lunedì, al primo dei test ufficiali post-GP della stagione, sul medesimo tracciato andaluso. Attualmente Pedrosa è secondo in campionato, con 72 punti, ma il suo compagno di squadra, Marc Marquez, è primo a punteggio pieno: 100 punti. Nelle 4 gare finora disputate, Pedrosa è sempre salito sul podio.