Al Mugello, nel terzo turno di prove libere del GP Italia il miglior tempo è di Dani Pedrosa. Ormai vedere Marc Marquez non in vetta a una qualsiasi classifica fa notizia. In questo caso il campione del mondo è secondo a 0.261, dietro al compagno di squadra Pedrosa. Il terzo tempo a 0.263 è di Andrea Dovizioso, con una Ducati che, reduce dai test, sulla sua pista "di casa" va bene. "E si può girare anche più forte - spiega il Dovi soddisfatto come difficilmente lo si è visto in questa stagione - sì, non va male. Come passo siamo abbastanza vicini ai primi. Caliamo dopo qualche gito e questo è il fatto negativo. In qualifica si può fare di più". La migliore della Yamaha in questo terzo turno di libere è di Jorge Lorenzo, che ha il quarto tempo, 0.274 da Pedrosa. Lorenzo, a differenza di Valentino Rossi (sesto tempo a 4 decimi) ha girato con i dischi più grossi. "Ma è solo un'opzione per la sicurezza, non produce altri vantaggi"spiega il team manager Yamaha Meregalli. Questa mattina ha esordito in pista Michel Fabrizio. Il pilota romano, che era a piedi dopo la rottura con il team Grillini dopo il round Imola del Mondiale Superbike, sostituisce Danilo Pedrucci sulla ART Iodaracing. "E pensare che ieri mattina ero a casa e stavo facendo le pulizie quando ho ricevuto la telefonata" spiega il pilota Romano.   Il terzo turno di libere, di questa mattina, in pratica è stato il secondo. Ieri infatti la FP2 è stata un turno inutile: pista umida, girare non avrebbe fornito alcuna indicazione, solo rischi. Che i big non hanno voluto correre, restando fermi ai box. Libere 4 alle 13,30. Guarda i tempi delle libere 3