Al Mugello, sarà Marc Marquez a partire in pole position nella gara della MotoGP che scatterà domani alle 14. La sua sesta pole di quest'anno, cioè tutte, ma la settima di fila contando anche Valencia 2013. Del GP Italia dello scorso anno, Marquez conservava un brutto ricordo. Una brutta caduta in FP2 e un'altra in gara. "Questa è stata forse la pole più faticosa di quest'anno - spiega alla fine il  campione in carica - ma mi ha reso anche particolarmente soddisfatto. Su questo circuito l'anno scorso ho fatto tanta fatica". Il più felice di tutti a fine qualifiche era Andrea Iannone. L'abruzzese della Ducati Pramac ha il secondo tempo a 0.180 dallo spagnolo in pole. Il Mugello è la pista di prova della Ducati, che aveva preparato a lungo questa gara. Iannone è il pilota Ducati che ha sfruttato meglio il fattore campo. "Perché il Mugello mi è sempre piaciuto, in tre anni ho vinto 2 volte in Moto2. C'è un'aria bellissima, e poi questo risultato ci voleva proprio". Nelle prime cinque gare, è caduto 3 volte. "Penso che domani potremo fare una buona gara. Honda e Yamaha sono avanti, ma anche noi non siamo messi male". Completa la prima fila Jorge Lorenzo, che ha il terzo tempo, due decimi e mezzo più lento di Marquez. "Fisicamente mi sente più forte rispetto alle altre gare, ovviamente sono contento della prima fila - spiega Lorenzo - ma prime file ne abbiamo fatte altre quest'anno. Poi, in gara, purtroppo un solo podio, un terzo posto in Argentina. Domani non sarà facile. Valentino parte lontano, ma ha un passo molto forte. Sarà difficile". In effetti le qualifiche non sono andate molto bene per Rossi, che domani correrà la sua gara numero 300 al Motomondiale. Ha il decimo tempo, quindi partirà in quarta fila. Inevitabile la delusione: "Abbiamo commesso un grosso errore, decidendo di cambiare la gomma anteriore per metterne una più morbida - spiega alla fine Rossi - speravamo che ci aiutasse a curvare, invece è andata malissimo". E domani: "Il passo è buono, anche con le gomme finite giravo forte. Ma il problema è che parto dalla quarta fila. Vedremo come andrà. Dovrò cercare di partire subito molto forte e poi giocarmela con i sorpassi". Guarda la classifica della Q2 Quarda la classifica della Q1 Guarda la classifica della FP4