Al Mugello, Dani Pedrosa ha concluso quarto, faticando a superare piloti che di solito sono più lenti di lui. Il problema è il braccio destro, che non migliora. Il pilota HRC era stato operato all'indomani del GP Spagna per risolvere la sindrome compartimentale che gli procupava fastidi all’inizio della stagione. Subito dopo il GP Italia, Pedrosa si è sottoposto a un controllo medico a Barcellona dal Dr. Xavier Mir. Il responso è che il braccio continua ad esser infiammato per l’operazione, a causa del poco riposo tra i due Gran Premi di Le Mans e Mugello. Quindi: assoluto riposo per una settimana e poi riabilitazione per cercare di arrivare al GP Catalunya nelle migliori condizioni possibili. “Approfitterò del tempo a disposizione per cercare di rimettermi in sesto.  La gara in Italia è  stata durissima, non mi sono nemmeno potuto sognare di raggiungere il risultato a cui aspiravo – ha raccontato Dani –. Non posso guidare più al cento per cento, e devo ringraziare la mia squadra per la pazienza che ha. La gara di Marc dimostra tra l’altro che abbiamo fatto dei progressi anche nella moto, quindi questo è un periodo interessante della stagione, ma io ho ancora molti problemi al braccio destro».