Sarà Marc Marquez a partire in pole position nella gara della MotoGP in Germania, al Sachsenring (guarda gli orari della TV). Marquez, che in gara è imbattuto, quest’anno ha dovuto cedere la pole in due occasioni, nelle ultime due gare: in catalunya a Pedrosa, ad assen ad Aleix Espargarò. Straordinario il tempo del campione spagnolo: 1’20”937: battuto il record precedente, che apparteneva a Casey Stoner 1’21”067). Ma Marc dice spesso di non curarsi dei record. “A me interessa la gara - dice - e sono contento perché il ritmo è molto buono”. Lo scorso anno, Marquez, che era esordiente in MotoGP, si è aggiudicato la gara. Dani Pedrosa, che ha appena rinnovato il suo contratto con la Honda, nonostante una caduta centra il secondo tempo, a quasi 3 decimi da Marquez. "La prima gomma è andata molto bene - dice Dani - ma con la seconda nella prima curva sono caduto. Forse ho preso una buca. Il setting va molto meglio, domani scelta buona gomma davanti” Stefan Bradl, pilota della Honda LCR, che invece il contratto non lo ha ancora, ha il terzo tempo “Partire in prima fila nella gara di casa è importante - dice -  Cercherò un podio domani, ma è difficile. Valentino soffre un po’ in qualifica ma in gara andrà forte”. Difatti Rossi (che lo scorso anno ha concluso sul podio con il terzo tempo) non è stato brillantissimo in qualifica. Partirà in seconda fila, con il sesto tempo, preceduto da Jorge Lorenzo, suo compagno in Yamaha (a differenza di Valentino, Jorge non ha ancora rinnovato) e Aleix Espargarò, pilota open Yamaha, che è stato il più veloce del venerdì. Ducati. La migliore è quella privata di Andrea Iannone, che corre nel Team Pramac, settimo temo, terza fila. “Ho fatto il possibile dell’impossibile, Aldilà della posizione, ma fa piacere aver fatto un buon tempo (1’21”679 il suo miglior giro)”. I primi complimenti appena rientrato ai box sono arrivati dal gran capo di Ducati, Claudio Domenicali. Iannone non ha mai fatto mistero di volere passare al team ufficiale: “Ci vedremo in settimana e speriamo sia un incontro positivo...”.  Andrea Dovizioso, con la moto ufficiale partirà in quarta fila, con l’11° tempo. Alla fine Andrea era un po’ deluso: “Come passo non c’è male, ma non sono riuscito a “spremere” la moto. Qui la pista è stretta, le prime curve sono difficili, è importante partire bene. È una pista difficile per noi. Credo che useremo una morbida dietro e... speriamo nel tempo”. La gara della MotoGP è alle 14. Guarda i tempi

GP Germania: Hayden e Dovizioso in Q2

Al Sachsenring, Nicky Hayden e Andrea Dovizioso, i due più veloci della Q1, accedono alla Q2, la qualifica decisiva per l'assegnazione della Pole del GP Germania MotoGP. Caduta di Cal Crutchlow alla curva 11.  

GP Germania: Marquez anche nella FP4

Al Sachsenring, una leggera pioggia rovina la FP4, il quarto turno delle prove libere prima delle qualifiche. Il primo a entrare, Mike Di Meglio, finisce subitoa terra, nella famigerata curva 11. La maggior parte dei big preferisce non rischiare, anche perché la FP4 non vale per l'accesso alla Q1 e alla Q2 (per le quali vale il combinato dei primi tre turni). Verso la fine del turno, la pista si asciuga e i piloti escono per 3-4 giri finali. Il miglior tempo è ancora una volta quello di Marc Marquez. IPF_mix_644x362-2 IPF_mix_644x362-1 IPF_mix_644x362 IPF_mix_949x534 Marquez IPF_mix_644x362-3