A Indianapolis, dove questo finesettimana si corre la decima prova del Mondiale MotoGP, arriva la conferma che Jorge Lorenzo ha rinnovato l’accordo con la Yamaha. E Valentino Rossi come l’ha presa? “Molto bene. Sono contento che Jorge resti, perché è un gran pilota e avere uno così forte che corre con la tua moto è un grande stimolo”. Al buonumore di Valentino concorre probabilmente il fatto che dopo 9 GP la sua posizione è nettamente migliore di quella del compagno di squadra, Jorge Lorenzo. Dopo 9 GP, Rossi è terzo in campionato, con zero vittorie (e qui il conto è facile, dato che le ha vinte tutte quel fenomeno di Marc Marquez) ma sei podi. Lorenzo invece è salito solo tre volte sul podio, ed è quinto in classifica di campionato. “Credo che la permanenza di Lorenzo sia una cosa buona anche per la Yamaha, perché insieme possiamo contribuire a far crescere tanto questa moto”: Valentino è soddisfatto di questa prima parte dell’anno. “Ho fatto un gran inizio di stagione, con alcune gare molto buone, sfortunatamente non sono riuscito a cogliere la vittoria ma i nostri risultati sono stati sempre notevoli. Stiamo lavorando sodo per migliorare ulteriormente.” Che obiettivi si è dato per Indianapolis, con una pista rinnovata, riasfaltata e con diverse curve ridisegnate. “Penso che gli aggiornamenti fatti siano importanti, molte buche sembrano esser sparite e anche la superficie dell’asfalto appare migliorata. Ci sono diverse curve che rispetto a prima sono diventate più veloci. Quindi credo che sì, questa sia una pista abbastanza buona per la Yamaha.” Ma il problema è che... “... che Marquez è forte ovunque, con qualsiasi condizione e su qualsiasi pista”. Ed ecco svelato il vero obiettivo di Valentino Rossi, il sempreverde. Battere Marquez, almeno una volta prima della fine della stagione.