Il numero "diciassette" porta fortuna a Marc Marquez: tante sono le pole conquistate finora in MotoGP, e quella di oggi gli consentirà di prendere il via dalla prima casella in griglia al GP di Indianapolis. Con il crono di 1’31.619s, Marc Marquez ha stampato il giro veloce, 225 millesimi più veloce del nostro Andrea Dovizioso, secondo proprio sulla scia del campione del mondo in carica. “E' bellissimo ritrovare la pole dopo le vacanze", ha detto Marquez. "Sono veramente felice e questo risultato mi dà molta fiducia. Il nostro passo per domani è alto e se non pioverà penso che potremo lottare per la vittoria. Le gomme saranno una bella scelta, soprattutto per quella posteriore. Ma mi sento a mio agio sia con la configurazione soft che con la hard. La nuova configurazione della pista è buona", ha poi aggiunto il portacolori della Honda. "Forse la precedente era migliore per la nostra moto, ma nel complesso ora si guida meglio. Anche l'asfalto è molto migliorato, ci sono meno buche e molto più grip. Ho lavorato molto sul ritmo di gara con le gomme usate, soprattutto in FP4 ho spinto parecchio". Ci sono stati anche un paio di momenti "difficili". "Durante le qualifiche, al primo giro, stavo spingendo, ho frenato troppo tardi e mi sono detto: 'va bene andiamo larghi, avremo altre possibilità'. Era il primo giro, era un rischio eccessivo", commenta Marquez. "Ma so cosa è successo e perché sono finito largo. In FP3, invece, ho perso il posteriore nell'ultima curva, e forse quello è stato il momento più pericoloso". 

Fiammetta La Guidara