La squadre della Ducati MotoGP (cioè il team interno e il team satellite) lo sapevano già, a Brno però Gigi Dall’Igna lo ha ufficializzato: l’attesissima nuova Desmosedici, che sta nascendo dal progetto di Dall’Igna e del suo staff, non debutterà a Valencia, all’indomani dell’ultima gara del 2014, come era stato annunciato ad inizio stagione. La nuova moto si vedrà solo nel febbraio 2015 ai test di Sepang. Riguardo al progetto, Dall’Igna si è limitato a dire che «Si tratta di un concetto nuovo». Iniziare lo sviluppo a soli due mesi dall’inizio del campionato complicherà il lavoro del team, ma Dall’Igna ha detto: «Preferisco iniziare in ritardo, ma fare un lavoro migliore». È chiaro che il 2015 verrà utilizzato per lo sviluppo (la Ducati beneficerà sempre dell’agevolazione regolamentare). L’obiettivo è essere pronti per il 2016, quando tutte le MotoGP dovranno gareggiare con le stesse regole (quindi elettronica “unica”) e le gomme Michelin. Enrico Borghi Sul numero di Motosprint in edicola da martedì 19 agosto, potete trovare tanto notizie sulla MotoGP.