Il GP di San Marino e della Riviera di Rimini non è iniziato bene per Valentino Rossi. Questa mattina, sulla pista bagnata di Misano, nel corso della FP1 (leggi QUI) Valentino è caduto. Per fortuna, nessun danno fisico per lui, che nel pomeriggio è riuscito a migliorare la sua prestazione nella FP2 (leggi QUI). Ma alla fine, l’insoddisfazione di Rossi è palpabile. “Oggi è stata una giornata difficile per tutti - spiega Rossi - specialmente la mattina, la FP1. Siamo stati costretti a scendere in pista con un gomma dura, è stato pericoloso e molto difficile. C’era poco grip e in certi punti la pista era anche un po’ danneggiata. Per questo molti piloti sono caduti. Anch'io ho fatto un gran volo. Ma per fortuna non mi sono fato quasi niente".  Nel pomeriggio le cose sono un po’ migliorate. “Con una gomma più morbida, il feeling con la moto è un po’ migliorato. Ma se devo essere sincero, non sono soddisfatto, non siamo abbastanza veloci”. Problemi soprattutto con il posteriore. “Abbiamo provato diversi setting, ma  il feeling non è migliorato. Non avevo aderenza in entrata di curva. Abbiamo molto lavoro da fare per migliorare”.

Lorenzo, stessi problemi

Più o meno sulla stessa linea anche Jorge Lorenzo. “L’unica cosa positiva è che, a differenza di molti altri, io non sono caduto” spiega il maiorchino. “Ma ci sono anche diversi aspetti negativi di questa prima giornata.Molto difficile trovare ritmo, non sentivo aderenza dietro. Dobbiamo lavorare per trovare grip soprattutto in inserimento curva”.