Secondo posto per Jorge Lorenzo, che a Misano si è piazzato alle spalle del compagno di squadra Valentino Rossi, siglando la doppietta Yamaha dopo il dominio Honda che veniva confermato da 23 Gran Premi. "E' un secondo posto irreale, perché senza la caduta di Marc quasi sicuramente avrei finito terzo", dice Lorenzo subito dopo l'arrivo. "E' stata una gara un po' peggiore di quella che mi aspettavo, perché alla fine sono stato l'unico a montare lo penumatico davanti duro e all'inizio non avevamo molto grip alla massima angolazione. Alla fine il grip è rimasto costante, non è peggiorato, ma non abbiamo ritrovato lo stesso grip delle prove. Invece Valentino ha fatto un weekend eccezionale, ha guidato benissimo e quindi merita la vittoria". Poi è arrivata la gaffe in diretta... "Finalmente due Honda prima e seconda, questo è molto positivo per noi..." ha detto Lorenzo e non si è accorto del lapsus finché non glielo ha fatto notare il collega di Sky. "Eh... due Yamaha sì... sono molto stanco..." ha aggiunto Lorenzo scherzando sul suo errore. Ci poteva stare qualcosa in più? "All'inizio non ho guidato tanto bene, perché non avevo fiducia con la gomma dura... lo avevamo provato e sembrava che potesse essere costante in gara... lo è stato, ma non è andato sufficientemente bene come speravamo. Sono andato più veloce lo scorso anno! Yamaha però è migliorata moltissimo, perché Valentino è stato grandioso e molto costante in tutto il weekend e qui è andato più forte degli ultimi cinque anni. La mia moto era a posto, ma noi abbiamo sbagliato gomma, ma ci sta: quando fai una scelta azzardata alle volte ti premia, altre volte no... La seconda posizione non è male, però mi aspettavo un po' di più". Le prossime gare saranno più agevoli per Yamaha? "Honda sarà sempre molto competitiva, perché è una gran moto, ma noi siamo molto vicini e qualche volta potremo essere l'elemento sorpresa".

Fiammetta La Guidara