Andrea Dovizioso ha concluso quarto  la MotoGP a Misano. Ha perso per poco la lotta con Pedrosa per il podio, ma alla fine era soddisfatto. “È mancato un... niente. Ma è un gran risultato, non credevo che saremmo riusciti ad arrivare così avanti già quest’anno”. In effetti per rendersi conto di quanto la Ducati sia cambiata basta guardare la classifica di Misano 2013. Dovizioso concluse ottavo, +42.702 dal primo (Jorge Lorenzo). Oggi tra Rossi vincitore e Dovi 4°, 5 secondi. “La Ducati è molto migliorata sotto diversi aspetti. Stabilità in frenata, equilibrio sul davanti. Ma ha ancora un problema. Siamo deboli a centro curva. Quando siamo  dentro la curva e lasciamo i freni, la moto non gira come dovrebbe. È un punto fondamentale”. Ad Aragon, prossima gara della MotoGP, è previsto un ulteriore step. “Sì, anche se finché non proviamo non possiamo sapere quanto realmente siamo migliorati. Il vero step arriverà l’anno prossimo”. IannoneMisano E a proposito di anno prossimo, nel box della Ducati factory ci saranno due italiani. Dovizioso e l’altro Andrea, Iannone (leggi QUI). ”Avere Iannone nello stesso box sarà interessante, lui è veloce, forte ed è cresciuto molto, adesso è molto più vicino a me di prima. Lui poi è uno che se lo sfidi... gonfia il petto. Ma va bene così. Sono favorevole ai team con due piloti forti”