La seconda battuta d’arresto di Marc Marquez in questo per lui trionfale 2014 è arrivata a Misano. Mentre contendeva a Valentino Rossi la testa della gara fin dalle primissime battute, Marquez ha commesso un errore, una staccata sbagliata alla prima del Rio e si è ritrovato a terra. È riuscito, faticosamente, a ripartire, dopo che la sua Honda ha faticato a rimettersi in moto. E ha concluso rimediando un punto. 93marquez_gp13_marq_5582_original Con 11 gare vinte su 13, questa è stata la sua seconda sconfitta dell’anno. La prima è stata a Brno (leggi QUI). Il suo primo commento lo ha affidato a twitter, pubblicando questa foto e il commento “Peccato non essere riusciti a concludere questa bella battaglia”. Insomma, sembra che l’abbia presa abbastanza bene. “In fondo sono contento di com’è andata oggi - ha detto - a parte la caduta, che è il mio primo errore in questa stagione. Per come sono andate le cose in prova (leggi QUI) non pensavo nemmeno che oggi sarei stato in grado di tenere testa a Valentino e Jorge”. Insomma, le Yamaha ne avevano di più. “Loro avevano un passo migliore del nostro e siamo riusciti a stargli comunque abbastanza vicino. Ho avuto la possibilità di lottare con Rossi per la vittoria, ma alla fine non è stato possibile” Lo ha riconosciuto fin da subito. “It was my mistake”, è stato un mio errore,  ha detto ai suoi tecnici rientrando al box. “ Stavo piegando e ho perso l’anteriore. Per fortuna sono riuscito a tornare in gara, a continuare con un buon passo e guadagnare un punto che in futuro potrà comunque essermi utile”. Modestia dei grandi. Che sanno di avere comunque il titolo già in tasca.