A Sepang, i piloti iniziano la MotoGP Malesia con la conferenza stampa. Partecipano: Marc Marquez (Honda) Valentino Rossi (Yamaha) Bradley Smith (Yamaha) Cal Crutchlow (Ducati) Tito Rabat (Kalex) Alex Marquez (Honda)

La diretta

 Marc Marquez: Da Silverstone sto faticando, ma qui cercherò di vincere di nuovo. Abbiamo fatto parecchi giri qui in inverno, e quindi tutti sono forti. A Phillip Island stavo correndo senza pressione, quindi sperimentavo una tattica diversa. Ora che non ho nulla da perdere è il momento di sperimentare cose diverse. Ma non ha funzionato, quindi tornerò al "vecchio" Marc Marquez. Sepang? Mi piace. Nei test andavo bene, ma durante la stagione è tutto diverso, moto diverse, assetto diverso. Mi aspetto Rossi e Lorenzo forti, e anche Pedrosa. Rossi: Sepang mi piace molto, uno dei miei preferiti. Ma la temperatura è un problema, c'è tanto caldo. È la gara più difficile per i piloti. Devi essere in forma fisicamente, ma il tracciato è bellissimo. Ho corso qui dal primo anno, il 1999. Nell'ultima parte della stagione la Yamaha va forte. le ultime 4 gare le abbiamo vinte io e Jorge, quindi vuol dire che siamo più vicini alla Honda. Sarà dura mantenere il secondo posto in campionato. Smith: Sepang è una pista che mi piace. L'anno scorso ho fatto una prstazione discreta, ma dopo il risultato di Phillip Island sono fiducioso. Il mio obiettivo è il sesto posto in campionato, è fattibile, ma dovrò dare il massimo. Crutchlow: Il team ha fatto un grande week end a Phillip Island, ma io ho scelto la gomma sbagliata. Se mi avessero detto che avrei chiuso a 5 o 6 secondi da Valentino una gara avrei riso. L'anno scorso a Serpang sono partito in prima fila, ma poi la gara è stata deludente. Rabat: Questa è la mia seconda chance di vincere il titolo, ma io mi concentro sempre solo sulla gara. Mi piace questa pista, l'anno scorso ho fatto un ottimo lavoro, ho le stesse regolazioni dell'anno scorso, dunque spero nel meglio. Alex Marquez: Il mio obiettivo qui è vincere la gara, forse dovrò fare un'altra battaglia come in Australia con un gruppo molto folto. In gara in Australia siamo stati molto competitivi, spero di fare altrettanto. In Moto3 devi restere sempre concentrato, le gare si concludono con battaglie ravvicinate. Ora ho un discreto vantaggio in campionato. Ma io penso solo alla gara, voglio godermi le ultime gare e cercare di vincerle. Rossi: Consigli ad Alex Marquez e Rabat? Tito ha un buon vantaggio, deve continuare così. Alex è più in difficoltà, percxhé ha meno vantaggio, deve fare più calcoli. La mia sfida personale? Con Jorge. Siamo compagni di squadra, è ovvio. Marc Marquez: Alex è più e più leggero di me, il suo stile di guida è diverso. Lui è molto più preciso, cerca sempre di tenere la stessa traiettoria, io no. Mai la stessa traiettora, vado sempre largo. Ma la mentalità è la stessa, cerchiamo sempre di vincere. Ma forse anche Alex cambierà un po' passando alla Moto2. Consigli? In Moto3 il consiglio è spingere a ogni gara. Se cerchi di calcolare puoi finire sesto e settimo, perché ci sono tanti piloti che lottano. L'ideale è finire davanti a Miller, ovviamente. Ma mio fratello ha comunque 20 punti di vantaggio e anche se finisce dietro è lo stesso. Ha più pressione Miller, che è dietro.