La MotoGP Malesia è stata una gara impegnativa e importante per i due simpatici fratelli Espargarò. Pol, il pilota della Yamaha teach 3, si è rotto il piede  sinistro in una paurosa caduta nelle prove libere del sabato (leggi QUI).  Non ha disputato le qualifiche, ma in virtù dei tempi totalizzato nelle prime tre sessioni di libere ha preso parte alla gara, classificandosi al sesto posto. Aleix, pilota della Yamaha gestita dal Team Forward, nella gara della MotoGP Malesia è stato costretto al ritiro per un contatto con Bautista: eppure conquista comunque in anticipo il titolo Open. Due antinfiammatori e poi su in sella alla sua M1 per disputare il Warm-Up di rifinitura: così è iniziata la domenica di Pol Espargaró. Svanito l’effetto e soprattutto in previsione della gara che scattava alle 16:00 locali, Pol è quindi ricorso alle infiltrazioni. Gli ultimi giri sono stati i piú difficili, sembravano interminabili - ha spiegato al termine della gara Pol -  il piede iniziava a farmi molto male ma non sapevo come metterlo. Era gonfio e credevo stesse per esplodere. Mi dava fastidio soprattutto nei cambi di direzione, in cui dovevo far forza. Volevo solo tagliare il traguardo, e il sesto posto finale mi consegna anche dei punti importanti in ottica Campionate”. Per quanto riguarda Aleix, con i suoi 117 punti in campionato il pilota spagnolo distanzia Scott Redding di 42 punti e si assicura matematicamente il titolo con una gara di anticipo. Partito oggi in settima posizione e subito a ridosso dei primissimi, Aleix Espargaro nel corso del secondo giro ha toccato Alvaro Bautista ed è caduto a terra senza poter risalire in sella alla sua moto. “Sono partito bene e ho spinto al massimo per stare con i primi - racconta Aleix -  Alla prima curva del secondo giro sono andato un po’ lungo in frenata e ho toccato Bautista. La moto mia è diventata ingestibile e mi sono ritrovato a terra senza poter fare nulla. Mi dispiace per Alvaro: ho rovinato la mia e la sua gara. Fortunatamente la caduta è stata senza conseguenze e stiamo bene entrambi”. A fine stagione, Aleix Espargarò cambierà moto e squadra, salendo sulla Suzuki (leggi QUI). _lg4_1137_original _lg4_1141_original