Cal Crutchlow ha iniziato a Valencia, subito dopo il GP, la sua nuova vita. Dopo un anno avaro di soddisfazioni con la Ducati, cominciato male e migliorato negli ultimi GP, l’inglese ha iniziato nei test la nuova avventura in sella alla Honda del team LCR di Lucio Cecchinello. 53 giri per Crutchlow in sella alla sua Honda RC213V Factory Spec nella terza giornata di test a Valencia. Con una seria di short run nel corso della giornata, Crutchlow è riuscito a migliorare il suo tempo sul giro fermando il cronometro in 1’31.774 al termine della sessione con gomme usate. Per il 29enne inglese anche una caduta alla curva 1 quando la sua gomma posteriore ha perso aderenza a causa di una pozza d’acqua. Qualche abrasione alle ginocchia e alle mani non hanno fermato il pilota dell’Isola di Man che è rientrato in pista poco dopo. Crutchlow tornerà a casa per qualche giorno prima di iniziare il suo programma di allenamento invernale in California per arrivare preparato ai test di Sepang in Febbraio. “Tutto sommato è stato un inizio positivo - ha spiegato alla fine - Non ci siamo soffermati sul giro veloce preferendo la tecnica alla velocità per vedere come sto in sella a questa moto. Abbiamo modificato un po’ la ciclistica e l’elettronica ma faccio ancora fatica a “domare” la Honda. Ecco perché sono felice di aver fatto il mio giro migliore con le gomme usate lasciando perdere i pneumatici nuovi”. La caduta si è fatta sentire. “Un vero e proprio highside. Le ginocchia e le mani mi facevano male ma sono tornato in pista lo stesso. Ora abbiamo dati a sufficienza da analizzare prima dei test di Sepang nel 2015 e io, dopo un po’ di meritato riposo, inizierò il mio programma di allenamento”. 0676_T01_Crutchlow.2014 0677_T01_Crutchlow.2014