La Commissione Grand Prix della MOTOGP, composta da  Carmelo Ezpeleta (Presidente Dorna), Ignacio Verneda (FIM Executive Director, Sport), Herve Poncharal (IRTA) and Takanao Tsubouchi (MSMA), alla presenza di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (IRTA, segretario della riunione), ha incontrato a Madrid i rappresentanti dei Costruttori che partecipano al mondiale MotoGP: Shuhei Nakamoto e Livio Suppo (Honda), Lin Jarvis (Yamaha), Gigi Dall'igna (Ducati), e Mike Webb (Direttore di Gara MotoGP). «La Commissione Grand Prix ha approvato il metodo di lavoro per lo sviluppo dell'elettronica in previsione del 2016 proposto all'unanimità dai membri della MSMA», ha detto Ezpeleta. «Per quanto riguarda il numero di motori da utilizzare nel 2016 e il peso della moto, la decisione definitiva sarà presa nella riunione che si terrà a Sepang in occasione dei test prestagionali». Queste le decisioni prese dalla Grand Prix Commission. Regolamento Sportivo La procedura da adottare quando vi è un cambiamento nelle condizioni climatiche dopo che i piloti hanno raggiunto la griglia dopo il giro di allineamento. Le modifiche alla posizione definita l'uscita della pit lane e l'introduzione di una linea dipinta in pista che non deve essere attraversata da piloti che escono dalla pit lane. Procedure e posizionamento per il cambio di moto in regime di flag to flag. I piloti che prendono il via dalla pit lane, come conseguenza di una penalità per aver superato il numero di motori a disposizione, scatteranno cinque secondi dopo la visualizzazione della luce verde. Oggi i secondi erano dieci. Moto2 L'uso di sensori di pressione dei pneumatici e la misurazione della pressione del pneumatico posteriore, sono obbligatori. Ciò consentirà al Direttore Tecnico di far rispettare le normative esistenti che richiedono ai piloti di utilizzare le pressioni approvate dal fornitore ufficiale. MotoGP Il pacchetto freni completo, compresi i dischi, pastiglie, pinze e pompe freno, può costare non più di € 70.000. Le squadre possono scegliere di avere un pacchetto che non include pinze e il prezzo massimo è di € 60.000. E 'stato già annunciato che le squadre ufficiali della classe MotoGP devono passare all'uso del software unificato, con effetto dal 1° luglio 2015. E' stato ora confermato che diverse squadre che utilizzano moto della stessa Casa possono adottare diverse versioni del software unificato. La Grand Prix Commission ha approvato il limite di carburante che entrerà in vigore con il nuovo regolamento nel 2016, fissandolo a 22 litri: a metà strada tra quanto è consentito oggi alle Factory e alle Open, che hanno rispettivamente 20 e 24 litri (questi valgono anche per le "Factory con concessioni"). Tutte le classi La parte inferiore della carrozzeria deve avere la capacità di catturare olio o refrigeranti in caso di avaria del motore. E 'stato ora convenuto che la capacità minima di questi serbatoi deve essere di 5 litri per le Moto2 e MotoGP e 3,5 litri le Moto3. È stato confermata anche La procedura per la capacità di misurazione. Nelle classi Moto3, Moto2 e MotoGP Open non è consentito l'uso di dispositivi aggiuntivi per modificare il segnale inviato dalla ECU agli attuatori.

Regolamento disciplinare 

È stato deciso che non è più necessario tenere un'udienza tra Direzione di Gara e il pilota prima di imporre una sanzione minore. Sanzioni minori sono: l'imposizione di un massimo di tre punti di penalizzazione, la multa fino a € 1.000 o una penalità in griglia fino a tre posti. Naturalmente, i piloti conservano il diritto di ricorrere contro qualsiasi sanzione in questo caso sia convocata una audizione.

Codice Medico

Si è deciso di integrare nei regolamenti la nuova versione di SCAT3. Questo è lo strumento di valutazione Commozione cerebrale Sport che è già utilizzato da un gran numero di organismi sportivi per valutare gli atleti che riportano questo tipo di infortuni.

Fiammetta La Guidara